Una breve guida su come ampliare il segnale WIFI con un secondo router collegato in modalità LAN-LAN o LAN-WAN

In questa breve guida voglio mostrarti come ampliare il segnale WIFI con un secondo router.

Spesso accade che il router fornito dal nostro provider Internet abbia una copertura limitata e per questo rimangono delle zone prive di segnale WIFI.

Un’altra situazione che si verifica può essere il caso degli appartamenti su più livelli in cui il segnale WIFI non raggiunge tutti i piani.

Una delle soluzioni più rapide è quella di utilizzare un range extender o ripetitore WIFI che sostanzialmente, una volta collegato alla rete elettrica, si connette in WIFI con il tuo router e ne amplifica il segnale.

Si tratta di una soluzione economica e pratica in quanto non richiede alcun lavoro ne passaggio di cavi ma in alcuni casi, come l’esempio dell’appartamento su più piani potrebbe non essere sufficiente.

Ecco allora che possiamo affidarci ad un secondo router che, collegato via cavo al router principale, ci permetterà di portare il segnale WIFI praticamente ovunque.

Questa soluzione è sicuramente molto efficace e permette la scelta di diverse tipologie di connessione.

L’unico punto fermo è che il secondo router deve essere collegato al primo tramite cavo ethernet, quindi dovrai provvedere a far passare un cavo di rete in una canalina libera per arrivare al punto in cui vuoi installare il secondo router.

Se hai deciso di acquistare un router per estendere la tua rete ti consiglio questo router, un ottimo prodotto molto versatile che potrà risolvere facilmente il tuo problema.

Una volta che avrai predisposto i collegamenti hai 2 possibilità:

  • collegare il cavo di rete da una porta lan del router principale ad una porta lan del secondario (collegamento LAN-LAN)
  • collegare il cavo di rete da una porta lan del router principale alla porta wan del secondario (collagmento LAN-WAN)

Nel primo caso LAN-LAN il secondo router diventerà una specie di prolunga del primo quindi la rete domestica sarà sempre una sola e tutti i dispositivi connessi potranno interagire tra loro.

Nel secondo caso LAN-WAN il secondo router crea una rete indipendente quindi i dispositivi connessi al router principale non potranno interagire con quelli connessi al secondario.

Per quanto riguarda la configurazione del router secondario dovrai eseguire pochi semplici accorgimenti a seconda del tipo di collegamento che vuoi realizzare.

Per un collegamento LAN-LAN imposta il router secondario seguendo questi passaggi:

  • resettalo
  • collegalo via cavo ad un PC per entrare nelle impostazioni
  • imposta un indirizzo IP statico identico a quello del router principale tranne che per il quarto byte (se il principale è 192.168.1.1 tu imposterai sul secondario 192.168.1.2)
  • imposta come parametri gateway e dns l’indirizzo IP del router principale
  • disabilitare firewall, NAT e DHCP (in quanto gestiti dal router principale)
  • quindi lo colleghi via cavo al router principale (su una porta LAN di entrambi i router) e hai terminato.

In questo caso le impostazioni del WIFI dovranno essere le medesime su entrambi i router (SSID, password e crittografia).

Per un collegamento LAN-WAN imposta il router secondario seguendo questi passaggi:

  • resettalo
  • collegalo via cavo ad un PC per entrare nelle impostazioni
  • imposta in indirizzo IP statico identico a quello del router principale tranne che per il terzo byte (se il principale è 192.168.1.1 tu imposterai il secondario 192.168.2.1)
  • in questo caso lascia attivi firewall, NAT e DHCP e “connessione automatica DHCP”
  • quindi lo colleghi via cavo al router principale (porta LAN sul principale e porta WAN sul secondario) e hai terminato.

In questo caso il tuo router secondario crea una rete differente quindi anche le impostazioni WIFI dovranno differire rispetto a quelle del router principale.

Tra i 2 metodi che ti ho descritto personalmente preferisco il primo che ci permette di ampliare la rete WIFI in ogni angolo della casa e tutti i dispositivi sono intercomunicanti.

Se hai necessità di approfondire l’argomento contattami per una consulenza personalizzata così potremo trovare insieme la soluzione che più ti si addice.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram.