Informazioni sul registro delle opposizioni e su come dire basta alle fastidiose chiamate da call center e operatori di telemarketing

Oggi vediamo come dire (o almeno provarci) basta alle fastidiose chiamate da call center e operatori di telemarketing.

La questione non è affatto nuova, ci sono leggi e regolamenti europei recepiti anche in Italia, che regolano il servizio.

In pratica esiste una banca dati nazionale in cui ogni cittadino può registrare il proprio numero telefonico ed esercitare il proprio diritto di opposizione a tale forma di pubblicità telefonica.

Contestualmente gli operatori di telemarketing devono far riferimento a tale registro e cancellare dai propri elenchi i numeri ivi contenuti.

Le sanzioni per gli operatori consistono in multe particolarmente salate che possono arrivare a diversi milioni di euro.

Tuttavia fino ad oggi questa banca dati permetteva la registrazione dei soli numeri fissi presenti negli elenchi pubblici (pagine bianche) e quindi i cellulari restavano fuori da tale situazione.

Le soluzioni per gli Smartphone sono comunque già presenti e consistono nell’installazione di app (talvolta preinstallate sui dispositivi) che riconoscono il chiamante e lo bloccano.

Ma dal prossimo febbraio ci sarà una grossa novità sull’argomento.

È stata infatti aggiornata la normativa con l’apposito regolamento che consente di aggiungere anche i numeri mobili tra sul registro delle opposizioni.

La procedura è semplice e intuitiva.

Basta recarsi sul sito ufficiale www.registrodelleopposizioni.it e seguire le istruzioni a video fornendo il proprio numero di cellulare ed eventualmente il fisso se non è già stato fatto.

L’opposizione è revocabile in qualsiasi momento tramite apposita procedura presente sul medesimo sito internet.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram