Una breve guida su come rendere Smart un cancello elettrico e qualsiasi apparecchio dotato di telecomando IR come un condizionatore o una TV.

In questo articolo ti mostrerò come rendere Smart un cancello elettrico e qualsiasi apparecchio dotato di telecomando.

Esistono vari modi per raggiungere lo scopo che ci siamo prefissati ma oggi ne vedremo uno che ha il vantaggio di non essere invasivo e di poter essere attuato con un unico prodotto dal costo molto contenuto.

Il prodotto di cui ti parlo si chiama Broadlink RM4 che esiste in varie configurazioni a seconda dell’utilizzo che devi farne.

La versione mini è adatta per l’utilizzo con apparecchi con comandi infrarossi (TV, decoder, climatizzatori, ventilatori).

La versione PRO, invece, ti consente di comandare anche dispositivi con radiocomandi a codice fisso (cancelli elettrici, alcuni antifurti, basculanti motorizzati).

Il Broadlink RM4 è in pratica un telecomando universale che si connette al tuo WIFI e opera per te attraverso l’integrazione con servizi come Alexa o Google Home oppure tramite l’App proprietaria.

La configurazione è piuttosto semplice.

Appena collegato alla rete elettrica e dopo aver scaricato sul tuo Smartphone l’App dedicata, basta seguire le indicazioni per connetterlo alla tua rete WIFI.

Dopo aver effettuato la connessione i led di stato che finora lampeggiavano diventano fissi e a questo punto puoi iniziare ad accoppiare i telecomandi dei tuoi dispositivi.

Attraverso l’App dovrai scegliere che tipo di dispositivo vuoi collegare (TV, decoder, condizionatore, ecc.) e ti verrà proposta una serie di telecomandi di varie marche già codificati.

Se il tuo dispositivo non è tra quelli in elenco puoi comunque creare il telecomando virtuale attraverso le funzioni di auto apprendimento.

Quindi l’App ti chiederà di premere il tasto sul telecomando che vuoi “clonare” e terminata la procedura di auto apprendimento ti segnalerà l’avvenuta codificazione.

Dopo aver duplicato i telecomandi dei tuoi dispositivi potrai impostare, sempre tramite app, degli scenari, ovvero delle sequenze di azioni da effettuare in specifiche condizioni.

Un esempio può essere che quando arrivi a casa (tramite il controllo della posizione) si apre il cancello, si accende la TV sul tuo canale preferito e se è estate si avvia il condizionatore alla temperatura che hai impostato.

Questo è un chiaro esempio di domotica ovvero la realizzazione di più interazioni con i tuoi elettrodomestici senza il tuo intervento manuale (te ne ho parlato anche qui).

Come ti ho anticipato all’inizio il Broadlink RM4 è compatibile anche con Google Home, Amazon Alexa e con i servizi IFTTT.

Questo significa che una volta impostata l’App proprietaria potrai creare delle regole (routine) direttamente sui tuoi dispositivi intelligenti per gestire i comandi con la voce.

In questa configurazione la gestione delle automazioni sarà effettuata dalla tua voce, quindi sarai tu a decidere cosa deve succedere e quando.

Ad esempio mezz’ora prima di partire per tornare a casa potrai dire: “Alexa, accendi il clima a 20°” per trovare la casa fresca al tuo arrivo.

L’utilizzo del Broadlink RM4 con i servizi IFTTT è un modo formidabile per gestire le varie routine secondo le tue esigenze.

In conclusione con una spesa di pochi euro (da 25 a 50 a seconda del modello) puoi rendere Smart qualsiasi apparecchio telecomandato, mica male eh!

Nei prossimi articoli vedremo altri modi per creare automazioni e andremo ad approfondire l’impiego dei servizi IFTTT, quindi continua a seguirmi.

Se ti è piaciuto quest’articolo e vuoi raccontarmi le tue esperienze di automazione lasciami un commento.