Come avere i propri contatti sempre aggiornati con la sincronizzazione di Google

In questa breve guida ti mostrerò come avere la tua lista contatti sempre aggiornata grazie alla sincronizzazione.

Della sincronizzazione ti ho già parlato in un articolo dedicato a Google Drive, se non lo hai letto ti invito a farlo.

Oggi invece ti parlo di Google Contatti  l’applicazione con cui Google di consente di gestire le informazioni dei tuoi contatti (telefono, email, indirizzo, compleanno, ecc.) e di sincronizzarle tra tutti i tuoi dispositivi.

Anche se Contatti è un’applicazione di Google, sul tuo telefono potresti avere una app differente che gestisce la rubrica.

Non è un problema ti basta andare nelle impostazioni di rubrica e scegliere la sincronizzazione con il tuo account Google.

Quindi sia che tu utilizzi la app Contatti, sia che invece utilizzi un’altra rubrica, ciò che conta è sincronizzare le informazioni con l’account Google.

Se aggiungi un nuovo contatto sul tuo Smartphone dedica qualche minuto a compilare con attenzione ogni voce della scheda, ti servirà per sfruttare la sincronizzazione in ogni sua sfaccettatura.

Infatti se inserisci la data di nascita, ad esempio, il tuo calendario ti ricorderà il compleanno, se indichi l’indirizzo di casa potrai cercarlo direttamente in Google Maps solo inserendo nome e cognome e così via.

Ti consiglio, inoltre, di suddividere i contatti in gruppi (famiglia, colleghi, amici, ecc) e anche di specificare azienda dove lavorano e ruolo ricoperto.

Questo tipo di archiviazione ti permette attraverso dei semplici filtri di vedere solo alcuni contatti, funzione molto comoda quando ad esempio vuoi inviare una email uguale a più contatti.

Per ogni contatto che inserisci nella tua rubrica, Google effettua una ricerca online incrociando alcuni dati (nome, cognome, telefono, email) e se trova altre informazioni le integra nella scheda riepilogativa.

La comodità di questa sincronizzazione è quella di avere tutte le informazioni che ti servono in ogni contesto e su qualsiasi dispositivo collegato al tuo account Google.

Ora ti faccio degli esempi.

Hai memorizzato il tuo nuovo contatto con tutte le informazioni a tua disposizione (telefono, email, indirizzo di casa, compleanno, ecc.).

Se apri Gmail per scrivergli un messaggio basta digitare i primi caratteri del nome o cognome e ti verranno suggeriti tutti suoi indirizzi email (qui ti ho parlato delle email).

Andando su Google Calendar , invece, potrai definire la posizione di un evento  indicando il nome del tuo contatto, l’indirizzo sarà quello che hai registrato nell’apposita scheda contatto.

Se invece apri Google Maps puoi impostare la navigazione verso l’indirizzo di casa del tuo contatto semplicemente cercandone il nome tra gli indirizzi etichettati.

In ogni applicazione connessa a Google (Duo, Meet, Hangouts, chat, ecc.) troverai i dati dei contatti che hai salvato nella tua rubrica.

Ovviamente tutto questo funziona anche con i comandi vocali. Puoi chiedere a Google Assistant di inviare un messaggio al tuo contatto, o di chiamarlo al telefono.

Con questo meccanismo se cambi telefono non perdi i contatti che sono salvati nel tuo account Google ti basta eseguire l’accesso sul nuovo Smartphone, te ne ho parlato qui.

Infine, cosa davvero utile, se hai una vettura compatibile con Android Auto oppure con sistema di infotainment che si interfaccia con il tuo Smartphone, puoi chiedere direttamente all’auto di scrivere un messaggio, di chiamare o di navigare verso il contatto.

In conclusione il consiglio che voglio darti è quello di essere il più meticoloso possibile quando salvi un contatto perché ogni informazione inserita ti tornerà utile.

Continua a seguirmi e postami qualche commento con le tue esperienze.