Una breve guida per capire come controllare un PC o uno Smartphone da remoto con Teamviever, l’app di controllo remoto gratuita e completa per qualsiasi piattaforma.

In questo articolo voglio parlarti di Teamviewer un software che permette controllare un PC o uno Smartphone da remoto.

Ci sono delle situazioni in cui potresti avere la necessità di controllare il tuo PC da remoto, magari perché sei uscito lasciandolo acceso per completare un download o l’installazione di un aggiornamento.

Oppure può capitare di dover controllare uno Smartphone da remoto, per esempio se hai la necessità di configurare un’app sul telefono di tuo figlio mentre è fuori casa.

In questi casi e in tutti gli altri che possono verificarsi, uno dei modi migliori per gestire un dispositivo da remoto è utilizzare Teamviewer.

Teamviewer è una piattaforma di controllo remoto con licenza gratuita (per uso personale). Mentre se lo utilizzi per motivi commerciali dovrai sottoscrivere un abbonamento a pagamento.

Una volta sul sito ti consiglio di registrare un account per sfruttare tutte le potenzialità di questo servizio di controllo remoto.

Dovrai installare Teamviewer su ogni dispositivo che desideri controllare (PC o Smartphone) e associarlo al tuo account per far sì che tu possa sempre accedere da remoto.

Per accedere ai dispositivi collegati al tuo account ti basta collegarti con le tue credenziali alla piattaforma web oppure avviare l’app sul tuo Smartphone o sul tuo PC.

La gestione remota dei dispositivi è molto semplice ed intuitiva. Durante una sessione di controllo a distanza visualizzi lo schermo del dispositivo e puoi gestirne i file e i software come se ce l’avessi davanti.

Puoi sfruttare la piattaforma anche per trasferire file velocemente tra il tuo dispositivo e quello controllato e inoltre, grazie alla presenza di una chat integrata, tu ed il proprietario del dispositivo potete scambiarvi informazioni su quanto stai facendo da remoto.

Ci sono molte app che permettono il controllo remoto dei dispositivi ma Teamviewer è assolutamente il più completo e soprattutto non richiede configurazioni difficili.

Mettere in comunicazione 2 dispositivi è semplice, è infatti sufficiente che il tuo interlocutore ti comunichi il suo ID e la sua password (che gli appaiono a schermo non appena avvia l’app).

Tra l’altro, come ti ho suggerito prima, se hai associato il dispositivo al tuo account, l’accesso può essere consentito anche senza password (e quindi senza che ci sia un interlocutore fisicamente presente).

È il caso in cui, ad esempio, esci di casa e lasci il PC accesso per completare un download. In qualsiasi momento puoi accedere tramite Smartphone per seguirne lo stato d’avanzamento.

Personalmente trovo molto utile Teamviewer anche perché non necessita di connessioni veloci e quindi si adatta a tutti i dispositivi e a tutte le reti senza alcuna difficoltà.

Continua a seguirmi e se ti è capitato di utilizzare Teamviewer fammelo sapere nei commenti.