Una breve guida per vedere come creare sondaggi o quiz con Google Moduli (uno degli strumenti forniti da Google insieme a Fogli e Documenti)

In questa breve guida vedremo insieme come creare sondaggi o quiz con Google Moduli.

Come ti ho già accennato nei precedenti articoli Google mette a disposizione dei suoi utenti una serie di interessanti software utilizzabili indistintamente da PC o da Smartphone.

Sto parlando delle app Documenti, Fogli, Presentazione e Moduli la suite di programmi Google utilizzabili sia online che offline e con la caratteristica di essere condivisi tra più editori contemporaneamente.

Prossimamente ti parlerò di Documenti e Fogli le alternative a MS Word e Excel, mentre oggi ci concentriamo su Moduli.

Moduli, come suggerisce il nome stesso, permette la creazione di moduli appunto che possono essere utilizzati per diversi scopi.

La prima caratteristica che devi considerare è il fatto di poter collegare il tuo modulo ad un Foglio di Google.

Questo significa che ogni risposta del modulo viene registrata su un foglio di calcolo sotto forma di tabella, in questo modo puoi elaborare le risposte e creare statistiche o altro a seconda delle tue esigenze.

In pratica utilizzando l’app Fogli di Google andrai ad inserire formule (simili a quelle di Excel di cui ti ho parlato qui) per elaborare i dati e ricavarne ciò che ti interessa.

Sia da PC (attraverso il browser Chrome) che da Smartphone la strada migliore per iniziare a creare un modulo è passare da Drive.

Cliccando sull’icona a forma di + seleziona moduli ed inizia a creare il tuo modulo.

Il modulo che ti propone Google è completamente vuoto e ti consente di creare domande a scelta multipla, a risposta libera, obbligatorie o facoltative.

In più hai la possibilità cliccando sui 3 puntini in lato a destra di trasformare il tuo modulo in un quiz (assegnando un punteggio ad ogni domanda).

Negli ultimi tempi l’utilizzo di Google Moduli è cresciuto molto soprattutto nell’ambito scolastico con la DAD che di fatto ha imposto una rapida ascesa alla digitalizzazione.

Spesso viene utilizzato dalle scuole come sondaggio tra gli alunni oppure dai professori per sottoporre a verifica le proprie classi.

Personalmente utilizzo Moduli da più di 15 anni e posso dire che è uno strumento eccezionale sotto vari aspetti.

Ad esempio, come ti ho già detto, permette di raccogliere le risposte su un foglio di calcolo e questo è un ottimo punto di partenza per creare grafici, classifiche o tener traccia di dati importanti.

Pensa ad esempio a creare un modulo con poche semplici domande sulla bolletta del gas come:

  1. inserisci il periodo di riferimento
  2. quanto hai speso?
  3. quanti metri cubi ne hai consumato?

Sono sufficienti queste 3 domande (la prima con delle opzioni di risposta create da te) per elaborare una statistica sull’andamento dei consumi, un grafico e se vuoi anche un riepilogo dei costi sostenuti.

Si possono creare moduli di ogni genere e soprattutto si possono condividere in modo tale che anche altri possano inserire le proprie risposte.

La praticità di Moduli sta proprio nella condivisione che permette fondamentalmente di sottoporre sondaggi o questionari ai tuoi collaboratori o clienti per ottenere un feedback sugli argomenti.

In rete si trovano anche diversi moduli creati da altri autori che eventualmente puoi adattare alle tue esigenze.

Continueremo a parlare di Moduli e più specificatamente di come elaborare le risposte nei prossimi articoli quindi continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram.