Breve panoramica sul nuovo aggiornamento che in particolare riguarda i media in Home Assistant, web radio e contenuti locali.

Con l’aggiornamento di marzo le maggiori novità riguardano i media in Home Assistant, web radio e contenuti locali.

Come ogni mese arriva puntuale l’aggiornamento di Home Assistant e questa volta porta con se diverse interessanti novità.

In particolare, come accennavo in apertura, la principale novità è l’integrazione dei media che ora si possono riprodurre con estrema facilità grazie al comando (da utilizzare nelle automazioni) “Play Media”.

In pratica in fase di configurazione delle automazioni basta selezionare come azione “Play Media”, indicare il lettore multimediale e sfogliare il catalogo per scegliere cosa riprodurre.

Le integrazioni che sono state aggiunte e che ci permettono di ampliare il catalogo multimediale sono sostanzialmente 2:

  • DLNA Digital Media Server
  • Radio Browser

A queste si aggiunge la possibilità di gestire i media direttamente tramite browser (aggiungerli o cancellarli) senza bisogno di utilizzare la connessione via SAMBA e FTP.

DLNA Digital Media Server consente di rilevare ed integrare in Home Assistant i server multimediali presenti in casa.

Un’interessante accoppiata è data dall’integrazione del Fritz!NAS, il server multimediale gestito dal modem router e Home Assistant.

Sfruttando le porte USB 3.0 presenti sui Fritz!Box è possibile aggiungere ad Home Assistant una grande raccolta di file multimediali da utilizzare nelle proprie automazioni.

L’altra integrazione è Radio Browser che permette di collegarsi a migliaia di stazioni radio via Web di tutto il mondo.

L’integrazione è semplice, dopo aver ricercato tra le integrazioni “radio browser” è sufficiente cliccare su aggiungi per ritrovare l’intero catalogo disponibile tra i Media.

Tra le altre novità di questa versione di Home Assistant va segnalata lo possibilità di scatenare i trigger manualmente per provare le automazioni.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram