Breve guida su come impostare le Zone in Home Assistant e l’uso che ne può derivare all’interno delle automazioni.

Oggi vediamo come impostare le Zone in Home Assistant e come utilizzarle nelle nostre automazioni.

Le zone di Home Assistant altro non sono che quelli che in Google Maps chiamiamo segnalibri, ovvero degli indirizzi che ci interessa riconoscere perché li frequentiamo spesso.

Per definire una Zona in Home Assistant basta andare nella scheda impostazioni è Zone e cliccare sul simbolo “+” per crearne una nuova.

La zona viene definita a partire da un punto sulla mappa che dovrai scegliere in base alle tue preferenze aggiungendo poi il raggio (in metri) di pertinenza.

Più accurata sarà la scelta delle coordinate e del relativo raggio più facile sarà creare delle automazioni che possano interagire con questi dati.

Il raggio ha una grossa importanza in base all’uso che dovrai fare del dato.

Immagina di impostare la zona “Supermercato” ed impostare un raggio di 100 metri, questo ti consentirebbe di risultare come “al Supermercato” anche quando non sei davvero all’interno ma ti limiti a passarci davanti.

Un raggio così ampio si presta ad automazioni basate sul concetto di “essere nei pressi” di una determinata zona.

Facciamo un esempio pratico per comprendere meglio l’utilità delle zone:

  • abbiamo definito una zona “Supermercato” con raggio di 100 metri
  • abbiamo creato una “lista della spesa” in Home Assistant
  • possiamo creare un’automazione che ci invia una notifica quando siamo “nei pressi del supermercato” per ricordarci di acquistare i prodotti che sono sulla lista della spesa.

Ovviamente un’automazione del genere può essere ampliata per migliorarne il funzionamento:

  • si potrebbe farla attivare solo se la lista della spesa è stata modificata di recente;
  • oppure solo in determinati orari per evitare che la notifica arrivi anche quando stiamo andando a lavoro e per forza di cose passiamo davanti al supermercato

Insomma le possibilità sono sempre molte e come dico spesso l’unico limite è la fantasia.

Come avrai notato ho accennato alla lista della spesa, non è stato casuale infatti tra le Card di Home Assistant ce n’è una dedicata proprio a questo argomento.

Una volta attivata puoi decidere se visualizzare la lista solo nella barra laterale o se inserirla anche come scheda in Home Assistant.

In entrambi i casi la lista sarà visibile a tutti gli utenti di Home Assistant che potranno modificarla aggiungendo o rimuovendo prodotti.

La praticità di avere la lista della spesa in Home Assistant è quella di avere una lista condivisa tra gli utenti che si aggiorna in tempo reale inseribile nelle automazioni.

Ne consegue che un’automazione che monitora gli aggiornamenti alla lista può notificare agli utenti la presenza di nuove voci in lista, così da ricordarsi di dover acquistare un determinato prodotto.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram