Approfondimento su Home Assistant, oggi con la chiavetta Conbee II installiamo Deconz e creiamo la nostra rete Zigbee

Continuiamo la configurazione del nostro server domotico, oggi installiamo Deconz e creiamo la nostra rete Zigbee.

Come ti ho già detto negli articoli precedenti una delle tecnologie che maggiormente preferisco in ambito domotico è il protocollo Zigbee.

Per sfruttare questo protocollo hai 2 possibilità:

  • affidarti ad un’unica marca acquistando unicamente i prodotti della sua linea
  • utilizzare qualsiasi prodotto da gestire con un hub (Gateway) universale

Ovviamente per poter espandere la tua rete come meglio preferisci la soluzione migliore è la seconda.

Tramite un hub generico infatti potrai aggiungere alla tua rete anche i dispositivi che una determinata casa non produce e in questo modo la tua gamma sarà completa.

In commercio esistono diversi hub generici ma quello che ti consiglio per stabilità e compatibilità è il Conbee II (di cui ti ho parlato qui).

L’installazione sul nostro Raspberry è molto semplice:

  • spegni il Raspberry (da Home Assistant vai in Superrvisor è Sistema è Arresta Host)
  • inserisci la Conbee II in una porta usb 2.0 (meglio se utilizzando una prolunga)
  • riavvia il Raspberry (tramite il tasto fisico dell’alimentazione)

Ora che hai installato l’hardware dobbiamo scaricare l’add-on che geristirà il protocollo Zigbee, si tratta di Deconz e lo trovi tra gli add-on ufficiali di Home Assistant.

L’installazione dell’add-on è identica a quella già vista per gli altri add-on, dopo l’installazione e prima di avviarlo dovrai recarti nelle configurazione e procedere come segue:

  • impostare come device la chiavetta (selezionandola dalla freccia a destra che trovi sulla riga “dev”)
  • attivare la visibilità nella barra laterale

Ora che l’add-on è attivo vedrai sulla barra laterale una nuova sezione chiamata appunto Deconz, entra e potrai scegliere tra 2 tipologie di accesso:

  • PHOSCON
  • DECONZ

La configurazione della chiavetta e l’aggiunta dei dispositivi la faremo utilizzando Phoscon.

Appena entrato ti verrà mostrata la chiavetta (tramite indirizzo IP) e una password di accesso al gateway (che ti suggerisco di salvare perché la utilizzerai spesso).

Dopo l’accesso recati nella sezione Gateway così da verificare se sono disponibili aggiornamenti per la Conbee II.

Installati gli eventuali aggiornamenti firmware della chiavetta possiamo passare all’aggiunta dei dispositivi Zigbee.

Sempre navigando all’interno della sezione Phoscon troverai 3 categorie di dispositivi da aggiungere:

  • light
  • switch
  • sensor

Qualunque tu scelga ti basta cliccare “add” (aggiungi) per integrare un nuovo dispositivi, non preoccuparti se sbagli categoria perché il sistema lo instraderà in quella corretta.

Durante l’aggiunta di un dispositivo ti verrà richiesto di premere il pulsante di pairing per accoppiarlo con il Gateway, terminata l’operazione puoi uscire dalla procedura.

Ora che hai aggiunto un dispositivo (supponiamo si tratti di un sensore di movimento) lo ritroverai tra i dispositivi di Home Assistant e potrai utilizzarne i valori per creare le tue automazioni.

Come ti accennavo prima esiste anche una altra sezione ovvero Deconz che ti mostra la rete Zigbee costituita dal Gateway e dai dispositivi.

Tramite questa rete potrai facilmente vedere come i vari dispositivi si collegano tra loro (rete mesh) e inoltre per alcuni di loro puoi anche leggere dei parametri aggiuntivi.

Per oggi abbiamo terminato, ora puoi far crescere la tua rete Zigbee grazie ai dispositivi che deciderai di collegare.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram.