Breve presentazione di Kodi il media center open source che si adatta a qualsiasi dispositivo multimediale e ne enfatizza le possibilità.

In questo breve articolo ti parlo di Kodi il media center open source compatibile con tutti i sistemi operativi.

Kodi è un software sviluppato per rendere più semplice la fruizione dei tuoi contenuti multimediali su qualsiasi piattaforma.

A differenza di Plex, di cui ti ho parlato in un altro articolo, Kodi è open source quindi i più smanettoni riescono a programmare il codice sorgente per adattarlo ai propri progetti.

In questo modo la comunità che ruota attorno a Kodi mette a disposizione degli utenti finali, gratuitamente, una serie di progetti che consentono di utilizzare Kodi per vari scopi.

Purtroppo qualcuno riesce a rendere illegale alcune attività compiute tramite Kodi trasmettendo contenuti protetti da Copyright.

Questo sito prende le distanze da tali comportamenti, le guide sotto descritte sono unicamente a scopo informativo.

Una volta scaricato il software Kodi e dopo averlo installato basteranno poche semplici configurazioni per vederlo all’opera:

cliccate sull’ingranaggio in alto e recatevi nella sezione “interface”, qui selezionate “regional” quindi “language” e infine “italiano”.

A questo punto non resta che aggiungere i vostri contenuti multimediali per categorizzarli e classificarli.

Un’altra attività interessante è poi quella di aggiungere degli add-on.

Gli add-on sono dei programmi nel programma che consentono di vedere contenuti multimediali specifici trasmessi da altre fonti.

Nell’esempio che segue andremo ad aggiungere un add-on che permette la visualizzazione di tutti i canali in chiaro del digitale terrestre.

Dopo aver premuto nuovamente l’icona a forma di ingranaggio andate nella sezione “file” e cliccate su “aggiungi sorgente”, selezionate quindi “nessuno” e digitate il seguente indirizzo:

https://worldlivetv.github.io/repo/

fatto questo cliccate su OK, ora nella schermata “aggiungi sorgente file” scorrendo le opzioni troverete la voce “Repo” (che se vorrete potrete rinominare in “Digitale Terrestre”).

Cliccate su OK, recatevi nella sezione “Add-on” e selezionate “installa da file zip”.

Apparirà un messaggio che chiede di abilitare le sorgenti sconosciute per l’installazione da file, cliccate su “impostazioni” e abilitate la spunta su “sorgenti sconosciute”.

Alla successiva richiesta rispondete SI per procedere, quindi selezionate di nuovo “installa da file zip” e subito dopo confermate con SI.

Il file aggiunto lo troverete sulla schermata successiva (“Repo” oppure “Digitale Terrestre” se avete rinominato), selezionatelo e infine cliccate su “repository.wltv-1.0.0.zip”.

Il sistema vi avviserà di aver correttamente installato l’add-on.

Ora cliccate su “installa da repository” quindi su “WorldLiveTV Addon Repository”, poi su “Add-on Video” e infine su “World Live TV Helper”.

Selezionate “installa” e quindi su OK, riceverete il solito messaggio di conferma dell’installazione.

Terminata questa fase propedeutica mancano solo pochi passaggi per raggiungere l’obiettivo finale.

Dal menù principale selezionate la voce “add-on”, cliccate su “World Live TV Helper” e consentite l’aggiornamento proposto dal sistema.

Immediatamente dopo l’aggiornamento cliccate su “seleziona lista”, scaricate l’add-on proposto e attendete il termine dell’installazione.

Recatevi quindi nella sezione “FTA” (Free to Air), apparirà un messaggio che vi informa di aver correttamente impostato la lista FTA.

Ora siete pronti a vedere la TV Digitale Terrestre (solo i canali in chiaro) direttamente da kodi e senza alcun bisogno dell’antenna.

Dal menù principale selezionate la voce TV e godetevi i programmi del Digitale Terrestre direttamente da Kodi.

Ovviamente tutti i passaggi sopra riportati sono necessari solo la prima volta che si esegue l’installazione.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram