Una breve rassegna delle formule più utilizzate in Excel (come scriverle, quando usarle e perché)

In questo breve articolo voglio mostrarti alcune tra le formule più utilizzate in Excel.

Excel è il famoso foglio di calcolo della suite Microsoft Office che troppo spesso viene utilizzato con l’unico scopo di rappresentare dei dati in tabella.

Per questa funzione esistono le tabelle in MS Word, mentre Excel ha un potenziale molto più alto.

All’interno del foglio di calcolo, infatti, si possono creare delle vere e proprie tabelle dinamiche e automatizzate che cambieranno a seconda dei dati inseriti nelle celle.

Come il servizio IFTTT (te ne ho parlato qui) ti assiste nella creazione delle routine, così Excel ti permette di automatizzare calcoli e relazioni fra dati.

Per creare una cartella di lavoro (il file di Excel) funzionale dovrai innanzitutto progettarla, cerca di immaginare quale risultato vuoi che ti venga restituito dal file.

Di solito per creare un file che funzioni a dovere è consigliabile utilizzare uno o più fogli solo per i dati e riservarne altri alle tabelle contenenti i risultati che desideri vedere.

Tra l’altro a lavoro completato è opportuno proteggere la cartella o i singoli fogli in modo da evitare modifiche accidentali.

L’argomento è sicuramente complesso e di lunga trattazione perciò oggi mi dedicherò solo ad una panoramica delle formule che potrebbero esserti di aiuto nella realizzazione dei tuoi fogli di calcolo.

Ogni foglio è composto da celle e all’interno delle celle puoi scrivere dati (testo, numeri, date) o formule.

Come ti dicevo è molto pratico utilizzare un foglio per i dati ed un altro per le tabelle con le formule.

Facciamo un esempio.

Diciamo che vuoi realizzare una tabella che ti restituisca come dato l’elenco dei tuoi collaboratori suddiviso tra uomini e donne:

  • nel foglio 1 inserirai i dati in tuo possesso (per esempio nome, cognome, età, sesso),
  • nel foglio 2 invece andrai a creare la tabella con le formule per raggiungere il risultato che ti interessa.

In questo esempio la formula da utilizzare sarà CONTA.SE

Dovrai quindi indicare alla tabella che il calcolo va effettuato tenendo conto di una variabile: il sesso.

Nello specifico utilizzerai 2 formule in celle diverse che avranno il seguente significato:

  • cella A1 = CONTA i collaboratori SE sono UOMINI
  • cella A2 = CONTA i collaboratori SE sono DONNE

Per scrivere una formula in una cella hai diversi modi ma la sintassi è sempre la stessa:

il primo carattere che inserirai nella cella sarà sempre “=”, in questo modo Excel capisce che vuoi scrivere una formula.

La sintassi che devi utilizzare per la formula è la seguente:

NOME FORMULA(RIFERIMENTO;CRITERIO)

Per tornare all’esempio di prima la formula sarà:

CONTA.SE(<collaboratori>;“UOMO”)

Al posto di <collaboratori> tu dovrai indicare (o selezionare) la colonna del foglio 1 dove hai inserito il sesso.

In questo modo nella cella dove hai inserito la formula vedrai un numero corrispondente ai collaboratori maschi.

Con la medesima formula utilizzando il criterio DONNA troverai il numero delle donne.

Questa è solo una delle tantissime formule disponibili in Excel.

Per avere un elenco completo ti basta cliccare sul simbolo fx nella barra in alto del tuo foglio Excel.

Nei prossimi articoli torneremo sull’argomento e vedremo insieme l’utilizzo di altre formule molto utili come ad esempio:

  • SE (per generare un risultato solo se si verifica una determinata condizione)
  • CONCATENA (per unire i valori di più celle in un solo posto)
  • MAIUSC (per trasformare in maiuscolo il contenuto di una cella scritta in minuscolo)
  • SOMMA (per effettuare la somma di valori da più celle)
  • OGGI (per scrivere la data odierna)
  • CONTA.VALORI (per contare quante celle contengono un valore qualsiasi in un insieme)

…e tante altre. 

Se vuoi conoscere la funzione di qualche formula in particolare fammelo sapere nei commenti e continua a seguirmi.