Presentazione di SwitchBot (l’hub e l’interruttore), dispositivo con cui rendere Smart ciò che non lo è.

Oggi ti parlo dei prodotti SwitchBot, in particolare dell’interruttore e dell’hub con cui rendere Smart ciò che non lo è nativamente.

Spesso, negli ultimi articoli, abbiamo parlato di interruttori connessi e altri dispositivi Smart che integrati nel nostro impianto elettrico automatizzano molte funzioni.

Tuttavia non tutti i dispositivi possono essere automatizzati, pensiamo ad esempio alla macchina elettrica del caffè, ci vuole qualcuno che prema il tasto altrimenti l’espresso non esce.

Quel qualcuno che preme il tasto però può essere un robot o più precisamente un interruttore robot.

SwitchBot (nato dalla contrazione delle parole “switch robot”) è un’azienda (startup) che opera nel settore dei dispositivi Smart.

Il prodotto di punta del catalogo è un interruttore robot che grazie ad un’attivazione meccanica riesce a “premere” i pulsanti al posto tuo.

In pratica puoi installarlo su una macchina del caffè elettrica, su un robot aspirapolvere, su un qualsiasi dispositivo che per accendersi necessita della pressione di un tasto.

L’interruttore in questione è progettato per tasti assiali (cioè che tornano alla posizione originaria dopo la pressione) ma tramite un adattatore si possono installare anche su interruttori basculanti (quelli a 2 posizioni).

Il funzionamento dell’interruttore SwitchBot si avvale della rete Bluetooth per le comunicazioni tra interruttore e hub e del WIFI per la connessione tra hub e router.

L’interruttore può essere controllato direttamente dallo Smartphone (tramite connessione bluetooth) oppure attraverso l’hub.

L’app SwitchBot ti consente di creare scene e routine basate su diversi parametri tra cui l’orario, la posizione del sole o la geolocalizzazione.

Le configurazioni dell’interruttore sono diverse, puoi definire se usarlo come pulsante o come tasto on/off e inoltre puoi stabilire la durata della pressione (utile ad esempio nel caso di tapparelle con interruttore che va tenuto premuto per tutta la durata del movimento).

Oltre all’interruttore come ti ho accennato esiste anche l’hub attualmente prodotto solo in versione mini.

L’hub non è necessario se vuoi controllare l’interruttore esclusivamente via Bluetooth dallo Smartphone, ma ovviamente sei limitato dalla portata del Bluetooth (ca. 10 mt).

Lo scopo principale dell’hub è quello di mettere in comunicazione interruttori con il mondo esterno.

Ci sarà quindi la possibilità di controllare gli interruttore tramite gli assistenti vocali o servizi IFTTT.

Nella versione mini, che ricordo essere l’unica al momento in produzione, avremo anche un telecomando universale infrarossi integrato nell’hub stesso.

In questo caso quindi l’hub è un dispositivo che ne racchiude 2 (l’hub vero e proprio e il telecomando IR).

Le potenzialità sono tantissime perché potrai estendere il controllo oltre che agli interruttori anche a tutti i dispositivi azionabili via IR (climatizzatori, TV, deumidificatori, ecc.)

I dispositivi IR vengono integrati nell’app e quindi potrai inserirli nelle tue scene e routine come preferisci.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram.