Breve guida su come rendere Smart qualsiasi condizionatore per controllare la temperatura anche da fuori casa

Oggi ti parlo di come rendere Smart qualsiasi condizionatore in modo da poterlo controllare con lo Smartphone anche quando sei fuori casa.

Come ogni anno è arrivata l’estate all’improvviso facendoci passare dalle maniche lunghe alle canottiere in pochi giorni.

Con le temperature molto elevate e un aria particolarmente umida le nostre case tendono ad avere un clima interno poco confortevole, che rende nervosi e fa riposare male.

Ovviamente in molti casi la soluzione che adottiamo è quella di accendere il climatizzatore o almeno il deumidificatore.

Tuttavia potresti avere la necessità di utilizzare il climatizzatore anche quando sei fuori casa, magari per trovare la casa fresca al tuo ritorno.

Oggi in commercio esistono condizionatori portatili e fissi che integrano dei moduli WIFI e che permettono di essere controllati da remoto grazie alle loro app.

Non tutti però hanno appena acquistato un condizionatore, molti avranno dei modelli un po’ più vecchi che non si connettono ad internet.

Ecco allora che ci viene incontro un dispositivo di cui ho già parlato in altri articoli, il Broadlink RM4.

Grazie a questo dispositivo, che possiamo paragonare ad un telecomando universale, potrai controllare il tuo condizionatore anche da remoto.

Vediamo insieme come effettuare la programmazione del Broadlink:

  • posiziona il dispositivo in un luogo da cui sia “visibile” il condizionatore (perché in presenza di ostacoli il raggio IR non riuscirebbe a comandare il climatizzatore)
  • scarica l’app Broadlink e segui le indicazioni per la creazione dell’account
  • collega l’RM4 mini alla rete elettrica tramite l’apposito cavo USB (puoi sfruttare qualsiasi porta USB o un carica batteria da cellulare)
  • connetti il dispositivo alla tua rete WIFI (seguendo le indicazioni sul display del tuo Smartphone)

Al termine della configurazione sarai pronto per creare il tuo telecomando virtuale del condizionatore.

Per la creazione del telecomando virtuale clicca su “aggiungi telecomando” e segui le indicazioni a video.

Broadlink mette a disposizione un database molto ampio di modelli di condizionatori con i telecomandi già preimpostati.

Se non trovi il tuo modello prova ad utilizzare altre marche e quasi sicuramente troverai un telecomando compatibile.

Nella remota possibilità che nessun telecomando sia compatibile con il tuo condizionatore puoi comunque crearne uno partendo da zero e configurare tutti i tasti.

La configurazione dei singoli tasti è molto semplice, l’app ti chiederà di premere il tasto sul telecomando originale e poi ne copierà il codice.

Duplicare il telecomando del tuo climatizzatore ti permetterà di gestirne il funzionamento tramite app.

Ora che hai configurato il tutto puoi creare delle routine o delle scene in modo da automatizzare l’accensione del clima in base a criteri da te scelti.

Ad esempio puoi decidere di far accendere il clima se la temperatura esterna (o interna se hai un sensore interno) è superiore ad un determinato valore.

Puoi anche definire delle fasce orarie di funzionamento magari per sfruttare l’energia prodotta dai pannelli solari (se hai un impianto fotovoltaico)

Ovviamente, oltre al funzionamento automatizzato, puoi sempre accendere, spegnere o regolare il tuo climatizzatore sia con il suo telecomando che tramite l’app (anche quando non sei in casa).

Il Broadlink RM4 esiste in versione mini o Pro, nel caso della Pro puoi duplicare anche i telecomandi RF, inoltre come accessorio è disponibile il sensore di umidità e temperatura integrato nel cavo di alimentazione.

L’app di Broadlink è compatibile con gli assistenti vocali ed anche con i servizi IFTTT in questo modo potrai controllare il tuo condizionatore anche con la voce.

Molto interessante, inoltre, è la possibilità di integrare l’RM4 in Home Assistant, ma di questo parleremo in altre occasioni.

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram.