Cos’e lo SPID come attivarlo e quando utilizzarlo

Oggi ti voglio parlare dello SPID (Sistema Pubblico di Identità Digitale), di come ottenerlo e come utilizzarlo.

Come probabilmente già saprai i siti istituzionali (ad esempio INPS, Agenzia delle Entrate, ecc.) a breve (febbraio 2021) manderanno in pensione le vecchie credenziali (username e password) e accetteranno solo l’autenticazione tramite SPID o Carta d’Identità Elettronica (CIE).

Poiché non tutti hanno la carta d’identità elettronica e soprattutto anche chi ce l’ha potrebbe avere qualche difficolta ad utilizzarla nel suo complesso, vediamo insieme come ottenere e utilizzare lo SPID.

Prima di spiegarti come ottenerlo voglio chiarire di cosa si tratta.

Lo SPID è un metodo di identificazione che ti permette di farti riconoscere nei siti istituzionali e governativi.

Chi ha lo SPID in pratica è riconosciuto su questi siti come se fosse fisicamente presente in quell’ufficio.

Di conseguenza ogni persona fisica può avere un solo SPID che ovviamente sarà personale e non cedibile a terzi.

Adesso che ti è chiaro cos’è lo SPID puoi recarti sul sito www.spid.gov.it e scegliere con quale provider iniziare il processo per ottenerlo.

Ci sono vari provider che ti permettono di ottenere lo SPID e sul sito che ti ho segnalato è spiegato per ognuno come procedere.

Io ti consiglio di scegliere Poste Italiane perché il processo è gratuito, rapido e l’applicazione funziona davvero molto bene.

Scelto il provider dovrai solo compilare il modulo con i tuoi dati anagrafici e scegliere una password per iniziare il processo di riconoscimento.

Se hai un conto bancoposta o una Postepay il riconoscimento avverrà direttamente online, altrimenti dovrai recarti in un ufficio postale per confermare la tua identità.

Terminata la fase di inserimento dati e riconoscimento riceverai sulla tua casella email (comunicata in fase di registrazione) un messaggio che ti informa del completamento della registrazione.

Da questo momento hai lo SPID e potrai cominciare subito ad utilizzarlo.

Ogni volta che ti rechi su un sito dove è prevista l’autenticazione con SPID seleziona “entra con SPID” indica il provider (poste italiane) e verrai reindirizzato alla pagina di accesso.

L’accesso con SPID puoi farlo in due modi: il tradizionale inserendo la tua email e la password scelta in fase di registrazione oppure attraverso l’app.

Considerata l’immensa comodità ti invito ad utilizzare l’app PosteID.

Per utilizzarla è sufficiente inserire le tue credenziali SPID e consentire all’app di utilizzare il riconoscimento biometrico (la tua impronta digitale) se il tuo Smartphone ne è provvisto.

A questo punto ogni volta che sarai davanti alla pagina di accesso con SPID vedrai un QR Code, apri l’app sullo Smartphone, inquadra il QR Code e autorizza l’accesso al sito.

Ti assicuro che una volta che ti sarai abituato ad utilizzarlo rimpiangerai di non averlo attivato prima.

Il tuo SPID con Poste Italiane ha diverse opzioni raggiungibili sia dall’app che dal sito dedicato, potrai scegliere come ricevere le notifiche, aggiornare i tuoi recapiti e tanto altro.

Ricorda che lo SPID è un’identità digitale e come tale va tutelata perché un uso improprio può essere perseguito per legge, quindi custodisci con cura le credenziali (qui trovi una guida su come gestire tutte le tue password) e non rivelarle a nessuno.

Commenta l’articolo raccontandomi la tua esperienza con SPID e continua a seguirmi.