Breve tutorial su come creare e gestire telecomandi virtuali in Home Assistant tramite il componente button card

In questo articolo continuiamo a parlare dell’integrazione di Broadlink, in particolare vedremo come creare dei telecomandi virtuali in Home Assistant.

La scorsa settimana abbiamo visto come acquisire i codici dal Broadlink per utilizzarli in Home Assistant.

Questo ci permette di creare automazioni che sfruttano il servizio remote.send_command per inviare codici e quindi emulare il telecomando.

Una cosa molto interessante è però creare dei telecomandi virtuali che rappresentano graficamente il telecomando reale direttamente nella plancia del nostro Home Assistant.

Lo scopo è quello di gestire tutto da un’unica applicazione senza bisogno di ulteriori telecomandi, app o altro.

Poiché Home Assistant non supporta nativamente questa funzione per creare il telecomando ci affideremo ad un componente custom “Button Card”.

Dopo aver installato il componente seguendo le indicazioni che ti ho dato nelle precedenti guide, avrai la possibilità di creare una manual card (scheda) cliccando il tasto + dalla vista panoramica.

A questo punto dovrai inserire il codice necessario a configurare e rappresentare graficamente i tasti del telecomando.

Dobbiamo pensare alla manual card come una scheda da costruire con bottoni affiancati orizzontalmente in righe verticali.

Ogni riga avrà un determinato numero di tasti (tanti quanti sono quelli presenti sul telecomando che vuoi rappresentare graficamente).

Il codice da inserire per creare il telecomando avrà un aspetto simile al seguente:

type: vertical-stack

cards:

– type: horizontal-stack #riga 1

  cards:

– type: custom:button-card #tasto 1

– type: custom:button-card #tasto 2

– type: horizontal-stack #riga 2

  cards:

– type: custom:button-card #tasto 1

– type: custom:button-card #tasto 2

Come si evince dal codice per ogni tasto devi assegnare la propria riga e ovviamente definire i seguenti parametri:

  • colore
  • icona
  • azione

Per il colore basta indicare i valori RGB, mentre per l’icona dovrai far riferimento al database di icone MDI disponibili sul sito http://materialdesignicons.com/ .

Relativamente all’azione invece ogni pulsante può averne 2 associate, la pressione (tap) o la pressione prolungata (hold).

Per capire meglio ecco un esempio di codice per realizzare il pulsante che abbassa il volume su un decoder SKY:

type: custom:button-card

color_type: card

color: rgb(75, 75, 77)

icon: mdi:volume-minus

tap_action:

  action: call-service

  service: remote.send_command

  service_data:

    entity_id: remote.broadlink

    device: sky

    command: volume_down

hold_action:

  action: call-service

  service: remote.send_command

  service_data:

    entity_id: remote.broadlink

    device: sky

    command: volume_down

    num_repeats: 5

    delay_secs: 0.05

Infine è utile sapere che è possibile creare anche tasti vuoti (cioè senza icona ne azione) con il seguente codice:

type: custom:button-card

color_type: blank-card

Probabilmente ti potrà sembrare complicato ma ti assicuro che una volta iniziata la programmazione per definire i vari tasti è solo un copia e incolla (modificando i parametri identificativi).

Continua a seguirmi anche su Facebook e Telegram